Una volta chiamata ‘Phoenicusa’, ricco di felci; ad oggi una grande area dell’isola è ancora coperta da questo tipo di vegetazione.
Filicudi si estende per poco meno di 10 km quadrati e dista 9 km da Alicudi e circa 35 km da Lipari.

Le cime più alte erano un tempo bocche eruttive: Fossa delle Felci (774 m), che è la più antica, Montagnola (333 m), che è probabilmente la più recente, e Torrione (280 m).

Quest’isola è ideale per le vacanze essendo lontano dal traffico e dal rumore.

I principali centri abitati sono Porto, Pecorini, Rocca di Ciauli, Canale, Portella, Valdichiesa, Liscio, Serro, Fossetta e Stimpagnato tra di loro collegati da una strada carrabile e da una fitta trama di sentieri pedonali.

Sul promontorio di Capo Graziano sono stati ritrovati resti di insediamenti preistorici risalenti all’età del bronzo e insediamenti di epoca successiva per probabili esigenze di difesa.

Un giro in barca alla Grotta del Bue Marino è caldamente consigliato, una volta rifugio di foche monache.

https://www.vaivela.it/wp-content/themes/yachtsailing